YDS İtalyanca Çıkmış Okuma Parçaları Soruları Çöz 5

YDS İtalyanca Çıkmış Okuma Parçaları Soruları Çöz 5

Tebrikler - YDS İtalyanca Çıkmış Okuma Parçaları Soruları Çöz 5 adlı sınavı başarıyla tamamladınız. Sizin aldığınız skor %%SCORE%% en yüksek skor %%TOTAL%%. Hakkınızdaki düşüncemiz %%RATING%%
Yanıtlarınız aşağıdaki gibidir.
Soru 1

Eravamo l’unica famiglia straniera del quartiere. La nostra insolita presenza fece molto rumore e quando la gente seppe che eravamo arabi la curiosità aumentò. La gente che incontravo intorno a casa e nei negozi mi sorrideva e mi salutava. Altri mi parlavano, ignorando che non comprendevo le loro parole e io restavo in silenzio, come era successo sul treno mentre venivamo in Italia, a Torino. Andavo ai giardini con i miei figli e così iniziai lentamente a imparare l’italiano e a fare amicizia con altre giovani signore. Mi chiamavano ‘la signora gentile’ forse perché ero sempre disponibile e cordiale con tutti, mentre loro si immaginavano gli stranieri ignoranti e disordinati. Cominciai ad andare ai giardini con Rosa, una signora sposata che viveva nel mio palazzo e che aveva una figlia. Era molto affettuosa con me. Ho saputo dopo che veniva dal Sud Italia e quindi capiva che cosa volesse dire essere soli, lontani dalla propria famiglia di origine.

La gente del quartiere è diventata più curiosa perché la famiglia ----.

A
era originale e curiosa
B
salutava tutti
C
non parlava mai con nessuno
D
veniva da un altro paese
E
faceva molto rumore
Soru 2

Eravamo l’unica famiglia straniera del quartiere. La nostra insolita presenza fece molto rumore e quando la gente seppe che eravamo arabi la curiosità aumentò. La gente che incontravo intorno a casa e nei negozi mi sorrideva e mi salutava. Altri mi parlavano, ignorando che non comprendevo le loro parole e io restavo in silenzio, come era successo sul treno mentre venivamo in Italia, a Torino. Andavo ai giardini con i miei figli e così iniziai lentamente a imparare l’italiano e a fare amicizia con altre giovani signore. Mi chiamavano ‘la signora gentile’ forse perché ero sempre disponibile e cordiale con tutti, mentre loro si immaginavano gli stranieri ignoranti e disordinati. Cominciai ad andare ai giardini con Rosa, una signora sposata che viveva nel mio palazzo e che aveva una figlia. Era molto affettuosa con me. Ho saputo dopo che veniva dal Sud Italia e quindi capiva che cosa volesse dire essere soli, lontani dalla propria famiglia di origine.

Come si comportava Rosa con la signora?

A
Rosa era piena di affetto anche se non capiva il suo atteggiamento freddo e distaccato
B
Rosa provava molto affetto perché anche lei viveva da sola
C
Le voleva bene perché veniva dallo stesso posto della signora.
D
Le voleva bene perché comprendeva la sua condizione di straniera.
E
Era gentile ed affettuosa anche se veniva dal Sud Italia.
Soru 3

Eravamo l’unica famiglia straniera del quartiere. La nostra insolita presenza fece molto rumore e quando la gente seppe che eravamo arabi la curiosità aumentò. La gente che incontravo intorno a casa e nei negozi mi sorrideva e mi salutava. Altri mi parlavano, ignorando che non comprendevo le loro parole e io restavo in silenzio, come era successo sul treno mentre venivamo in Italia, a Torino. Andavo ai giardini con i miei figli e così iniziai lentamente a imparare l’italiano e a fare amicizia con altre giovani signore. Mi chiamavano ‘la signora gentile’ forse perché ero sempre disponibile e cordiale con tutti, mentre loro si immaginavano gli stranieri ignoranti e disordinati. Cominciai ad andare ai giardini con Rosa, una signora sposata che viveva nel mio palazzo e che aveva una figlia. Era molto affettuosa con me. Ho saputo dopo che veniva dal Sud Italia e quindi capiva che cosa volesse dire essere soli, lontani dalla propria famiglia di origine.

La gente la chiamava ‘la signora gentile’ perché ----.

A
perché era diversa da come gli altri consideravano gli stranieri
B
colpiva il fatto che fosse straniera
C
non parlava mai
D
era una straniera ignorante e disordinata
E
come tutti gli altri stranieri salutava
Soru 4

Eravamo l’unica famiglia straniera del quartiere. La nostra insolita presenza fece molto rumore e quando la gente seppe che eravamo arabi la curiosità aumentò. La gente che incontravo intorno a casa e nei negozi mi sorrideva e mi salutava. Altri mi parlavano, ignorando che non comprendevo le loro parole e io restavo in silenzio, come era successo sul treno mentre venivamo in Italia, a Torino. Andavo ai giardini con i miei figli e così iniziai lentamente a imparare l’italiano e a fare amicizia con altre giovani signore. Mi chiamavano ‘la signora gentile’ forse perché ero sempre disponibile e cordiale con tutti, mentre loro si immaginavano gli stranieri ignoranti e disordinati. Cominciai ad andare ai giardini con Rosa, una signora sposata che viveva nel mio palazzo e che aveva una figlia. Era molto affettuosa con me. Ho saputo dopo che veniva dal Sud Italia e quindi capiva che cosa volesse dire essere soli, lontani dalla propria famiglia di origine.

Perché la signora non parlava?

A
Per protestare contro l’eccessiva curiosità della gente
B
Perché voleva ignorare le persone attorno a lei.
C
Affinché la gente la ignorasse e la lasciasse in pace.
D
Perché non capiva ancora bene l’italiano.
E
Perché non comprendeva il motivo dell’interesse della gente verso di lei.
Sınavı tamamlamak için butona tıklayınız, yanlışlarınız gösterilecektir. Sonuçları al.
4 tamamladınız.
Liste
Geri dön
Tamamlananlar işaretlendi.
1234Son
Geri dön

Bir cevap yazın

E-posta hesabınız yayımlanmayacak.